2015/04/15

GET 77:54:41 (1970/04/15 2:09 IT): Apollo 13 raggiunge la Luna, almeno in parte

Credit: Popular Science, marzo 1970
Anche se gli astronauti di Apollo 13 non poterono scendere sulla Luna a causa dell'avaria avvenuta durante il viaggio d'andata, una parte significativa del loro veicolo raggiunse comunque la Luna: l'intero terzo stadio S-IVB del loro vettore Saturn V, con una massa di 13.425 kg, fu infatti comandato da Terra in modo da schiantarsi sulla Luna, a differenza degli stadi delle missioni precedenti, che furono mandati su rotte che li portarono a orbitare il Sole.

Dato che l'istante (1970/04/15 1:09:41 UT) e il luogo d'impatto erano noti e calcolati con precisione, lo schianto dello stadio S-IVB creò un segnale di calibrazione utilissimo per il sismografo collocato sulla Luna da Apollo 12 cinque mesi prima (quello lasciato da Apollo 11 non era più in funzione).

La zona di caduta si trova a circa 135 km dal sismografo di Apollo 12, alle coordinate -2.55° di latitudine e -27.88° est di longitudine, a nord del Mare Cognitum. Il cratere d'impatto ha un diametro di circa 30 metri è stato fotografato dalla sonda Lunar Reconnaissance Orbiter a ottobre del 2009: l'immagine panoramica completa è disponibile qui e il dettaglio dell'area di caduta è mostrata in dettaglio nella fotografia qui sotto.



Questo è il grafico dell'impatto rilevato dal sismografo lunare di Apollo 12: le tre tracce rappresentano il segnale dei tre componenti del movimento del suolo su tre assi perpendicolari. Le frecce indicano i tempi d'arrivo delle onde sismiche primarie (p) e secondarie (s).

Tratto da Ewing, M., et al., (1971), Seismology of the Moon and implications on internal structure, origin and evolution, in: De Jaeger (Eds.): Highlights of Astronomy, IAU, pp.155-172)


Fonti: LROC, Discovery.com, NASA.